Il Trenino Rosso del Bernina, patrimonio UNESCO e il Museo Segantini di St. Moritz

stampa

Due giorni in Svizzera per scoprire il fascino dell’ Engadina e dei Grigioni
con i famosi treni panoramici. Il mitico Trenino Rosso compie da ben 102 anni
il percorso che dalla località di Tirano conduce alla famosa località turistica
dell’Engadina, conosciuta in tutto il mondo: St Moritz.

 

Itinerario 2 GIORNI in treno

1° giorno

Al mattino ritrovo alla stazione ferroviaria e partenza per Domodossola e Briga. Proseguimento con le vetture panoramiche del Glacier Express per Coira. Si sale lentamente verso la Furka, alternando profonde e scoscese vallate scavate dal Rodano ad ampie valli in quota fino ad arrivare ad Andermatt, sullo spartiacque del massiccio del Gottardo. Si sale fino ai 2.053 metri del Passo dell’Oberalp circondati da alte vette che sfiorano ed a volte superano i 4.000 metri. Superata Disentis, di cui si può ammirare, costeggiandola, la grande Basilica, uno dei maggiori santuari d’Europa, si scende gradualmente verso le gole del Reno a Coira, capoluogo del Canton Grigioni. Tempo libero per ammirare il centro storico medievale, le sue belle chiese, i musei, la Cattedrale e il castello. Cena in ristorante convenzionato e pernottamento.

2° giorno
Prima colazione in albergo. Trasferimento libero alla stazione e partenza con il Regionale Express per St. Moritz. Il percorso si snoda attraverso il nord dei Grigioni, salendo in quota con percorsi panoramici, dichiarati patrimonio mondiale dell’Unesco, le cittadine di Thusis e di Filisur ed una miriade di piccoli villaggi quasi irreali. Si attraversa il viadotto di Landwasser lungo 130 metri in curva che domina dall’alto uno scorcio di paesaggio eccezionale: si sale verso la galleria dell’Albula che mette in comunicazione con l’ampia vallata dell’Engadina che porta a St. Moritz. Arrivo in tarda mattinata. Tempo libero per la visita della città e del Museo Segantini. Inaugurato nel 1908 è stato eretto dall’architetto Nicolaus Hartmann come una sorta di monumento commemorativo visitabile, dedicato al grande pittore che trascorse gli ultimi anni della sua vita in Engadina. L’edificio con la maestosa cupola è ispirato alla rotonda di quel padiglione che Giovanni Segantini aveva progettato per ospitare il suo Panorama dell’Engadina per l’Esposizione universale di Parigi nel 1900. Si riparte nel primo pomeriggio con il Bernina Express. Si sale verso il Passo del Bernina a quota 2.253 metri, dopo aver costeggiato il lago nero e quello bianco. Circondati dalle vette del Massiccio del Bernina si discende all’Alp Grum, punto panoramico sotto enormi ghiacciai. Il treno scende con continue curve e cambiamenti di paesaggi fino alla vallata di Poschiavo  ed all’omonimo lago, raggiungendo Tirano e proseguendo fino a Milano, dove è previsto l’arrivo in serata.

 


Quota individuale 2016/2017 da Milano: € 175,00 
(minimo 30 partecipanti paganti)

La quota comprende
• viaggio in treno andata/ritorno in 2ª classe, incluse le tratte con
  vetture panoramiche del Glacier e del Bernina Express 
• sistemazione in albergo di categoria 3 stelle a Coira
• 1 mezza pensione
• 2 gratuità (in camera singola)
• assicurazione

Supplementi
• Visita al Museo Segantini con possibilità di noleggio facoltativo di audioguida al costo di CHF 3,00