Napoli

stampa

"...non esiste, nella penisola, una città altrettanto fine,
ingegnosa e colta, una città che abbia come lei l'aria di capitale."
Dominique Fernandez, Madre Mediterranea

 

Itinerario 4 GIORNI in treno

1° giorno
Ritrovo e partenza dalla stazione ferroviaria per Napoli.
All'arrivo trasferimento libero in albergo. Inizio visite dal centro della città creatosi attorno a Castel Nuovo con le tre piazze: del Municipio, Trieste e Trento, del Plebiscito. Piazza del Municipio era la porta di Napoli quando nella stazione marittima giungevano i transatlantici: sembra infatti protendersi verso il mare con il Molo Angioino che conduce al grande Porto Mercantile, fondato da Carlo II d'Angiò nel 1302. Il porto fu più volte ampliato e rimaneggiato fino ai notevoli interventi del '900. Sul lato della piazza domina la mole massiccia e imponente di uno dei monumenti simbolo di Napoli, Castel Nuovo.
Fra due delle tre torri rivolte verso la città è chiuso il famoso Arco di Trionfo, celebratissimo capolavoro del rinascimento napoletano, dedicato ad Alfonso I, oggi ingresso principale del Castello. Dal Castel Nuovo, percorrendo la strada che fiancheggia l'ottocentesco Palazzo del Municipio, si giunge in via Toledo, una delle arterie cittadine più frequentate dai napoletani e dai turisti.
Cena e pernottamento a Napoli.

2° giorno
Prima colazione in albergo. Le visite potranno proseguire con il Museo Archeologico Nazionale, uno dei più importanti in assoluto per quel che riguarda l'arte greca. Occupa un edificio cinquecentesco, già sede dell'università trasformato in museo nel Settecento da Carlo di Borbone che aveva ereditato le opere d'arte appartenute ai Farnese di Parma. A queste col tempo si aggiunsero i reperti rinvenuti in varie zone della Campania (Ercolano, Pompei, Cuma, Stabia); celebri sono anche i mosaici e le pitture pompeiane ed ercolanesi, la raccolta di utensili romani, i bronzi, i vasi, i preziosi.
Quindi il Duomo, edificato alla fine del XIII secolo sui resti, ancora visibili, di una basilica paleocristiana. Dal Duomo si accede alla Basilica di Santa Resistuta, del IV secolo, considerata la prima chiesa di Napoli. Poco lontano si trova S.Lorenzo Maggiore: la Basilica segna l'arrivo a Napoli dell'Ordine fondato da San Francesco d'Assisi. Proseguendo lungo Spaccanapoli si arriva alla chiesa di S. Chiara, considerata tra le espressioni più significative del medioevo napoletano. Il percorso della Napoli romana-medievale si conclude con la visita a Castel dell'Ovo: antica villa romana in seguito munita di fortificazioni, fu adattata a residenza da Federico II. Cena e pernottamento.

3° giorno
Prima colazione in albergo. Possibilità di effettuare un'escursione a Pompei, antica città del golfo di Napoli sepolta da cenere e lapilli nel corso dell'eruzione del Vesuvio nel 79 d.c. È uno dei centri archeologici più famosi al mondo, che offre al visitatore un impressionante quadro della topografia e della vita quotidiana di una città romana. Cena e pernottamento.

4° giorno
Prima colazione in albergo. Tempo disponibile per conclusione delle visite di Napoli. Al termine trasferimento libero in stazione e partenza per il rientro.

 

Quota individuale 2016/2017 da Milano: € 196,00
(minimo 30 partecipanti paganti)

Supplemento alta stagione
• marzo/aprile: € 10,00

La quota comprende
• viaggio in treno Freccia Rossa - andata/ritorno
• sistemazione a Napoli in albergo categoria 3 stelle situato in zona stazione centrale
• 3 mezze pensioni (cene in ristorante convenzionato)
• 2 gratuità (in camera singola)
• assicurazione

Supplementi facoltativi (a persona)
• visita guidata (mezza giornata): € 6,00
• bus per escursione a Pompei o Ercolano (mezza giornata): € 12,00
• bus per escursione a Caserta (mezza giornata): € 13,00